Alto Tavoliere-Cerignola 0-1. Passano gli ofantini che incontreranno il Gragnano in trasferta

Passa il turno il Cerignola grazie ad una rete del giovanissimo Manolo Adamo (’98) subentrato a gara in corsa e va avanti nella Coppa Italia di serie D. Rammarico in casa dell’Alto Tavoliere San Severo per la traversa colpita dopo appena 6′ dall’avvio della gara che poteva cambiare la partita. Si è giocato sul campo del “MadrePietra Stadion” di Apricena dove giocherà per tutta la stagione l’Alto Tavoliere per l’indisponibilità del “Ricciardelli” di San Severo.

ALTO TAVOLIERE SAN SEVERO-AUDACE CERIGNOLA 0-1

ALTO TAV. SAN SEVERO: Loliva, Tommasini, Signore (36′ st Ruggeri), Silletti, Ianniciello, D’Angelo, Dattoli (26′ st Asselti), Kameni (8′ st Formuso), Improta, Florio (28′ st Menicozzo), Rossi (28′ st Guarracino). A disp.: Longobardi, Spinelli, Mininno, Cappelli. All. Vadacca

AUDACE CERIGNOLA: Abagnale, Ciano (8′ st Benvenga), Russo L., Pollidori, Dellino, Di Bari (21′ st Ngom), Cappellari (8′ st Adamo), Vicedomini, Gambino (28′ st Russo S.), Morra, Montaldi (47′ st Portaccio). A disp: Marinaro, La Bua, Di Cillo, D’Ascoli. All. Farina

Arbitro: Panettella di Bari

Rete: al 27′ st Adamo

Note: Giornata soleggiata, terreno in erba sintetica. Si è giocato sul campo del “MadrePietra Stadion” di Apricena dove giocherà per tutta la stagione l’Alto Tavoliere. Spettatori 2 mila circa di cuo 600 ospiti. Ammoniti Iannicello, Rossi e Kameni dell’Alto Tavoliere; Di Bari per il Cerignola. Angoli 5-5. Recuperi: 2′ pt e 4′ st

Un tempo per uno: padroni di casa pimpanti nella prima parte della contesa con una traversa colpita dal giovanissimo D’Angelo (’99) e due occasioni sprecate con Improta e lo steso D’Angelo. Nella ripresa esce alla distanza il Cerignola che inizia a macinare gioco anche grazie ai cambi azzeccati dal tecnico Farina: Sante Russo, Benvenga e Adamo sembrano avere una marcia in più. Derby di coppa, ma gara sentita da parte delle due tifoserie per vedere all’opera i due organici completamente stravolti rispetto alla passata stagione: nonostante il caldo sono quasi 2 mila gli spettatori sugli spalti. Il tecnico cerignolano Francesco Farina deve fare a meno di Iannini e Longo squalificati, quello di casa deve rinunciare almeno per la prima parte della gara all’esperto centrocampista Michele Menicozzo. Parte forte l’Alto Tavoliere: traversa di D’Angelo, poi è bravo Abagnale a salvare la sua porta dalla capitolazione.

L’Alto Tavoliere insiste, il Cerignola attende sorniona. I gialloblu ospiti provano a cambiare l’inerzia della partita, ma Iannicello e Silletti non lasciano spazio agli avversari. Nel finale di tempo ancora un’occasione per parte, ma il risultato non si sblocca con gli estremi difesnori bravi a neutralizzare le conclusioni di Improta e Montaldi. Nella ripresa Farina stavolge il suo assetto tattico: dentro uomini freschi ed il Cerignola cambia marcia. Ci provano a ripetizione Morra, Montaldi e lo stesso Sante Russo. Poi è Adamo a soprendere il portiere di casa Loliva con un delizioso pallonetto di sinistro fatto partite ai limiti dell’area di rigore. Vadacca cerca di dare una scossa ai suoi mandando in campo altri attaccanti, ma l’esperto Cerignola controlla ogni iniziativa degli avversari. Alla fine vincono gli ospiti, ma anche i tifosi e la dirigenza di casa sembrano essere soddisfatti della prestazione dei giallogranata che hanno tenuto testa ai più quotati avversari.

cerignola e san severo